XXI FESTIVAL MUSICA E SUONI

XXI Festival
Musica e Suoni

Sarzana, 11 e 12 Settembre 2021

Ispirato e dedicato a Oceano Mare
di Alessandro Baricco



Ecco a voi il XXI Festival Musica e Suoni, quest’anno, per la prima volta, ispirato e dedicato al romanzo Oceano mare, di Alessandro Baricco, che si terrà sabato 11 e domenica 12 settembre!

Sarà un festival all’insegna della Creatività, in cui si darà spazio alle diverse arti musicali, figurative, performative, nonché ad installazioni multimediali site specific. Ogni protagonista coinvolto realizzerà delle vere e proprie opere prime assolute, interamente dedicate ed ispirate al romanzo Oceano mare.

Percorrerete le vie del centro storico immersi nell’atmosfera poetica del romanzo, potrete ammirare le opere in mostra, ascoltare le performance dei protagonisti, avvolti dalle sensazioni e dai diversi stimoli evocati dalle proposte, in un vero e proprio contesto multidisciplinare e multiartistico.

L’accesso alle performance è libero con prenotazione obbligatoria al numero: 328 8227643 o tramite mail: info@accademiabianchi.it

PER UN FESTIVAL IN SICUREZZA


Il festival è organizzato nel rispetto della normativa anti-contagio covid-19 vigente.
Per accedere agli eventi sarà necessario:
Essere in possesso del Green Pass
Rispettare la distanza di sicurezza
Non creare assembramenti
Indossare la mascherina nei luoghi chiusi (è consigliato indossarla anche all’aperto)
Usare sempre il gel igienizzante che trovi all’ingresso delle sedi degli eventi

Partner istituzionale

Sostenitori


Arti figurative – I protagonisti

Giovanni Campi e Lorenzo Borrini

Conversazioni piacevoli ovvero come il dialogo tra le Arti non sarà mai ridotto a mero sfondo
Stencil e spray su legno

Eva Strozzi

In dedica
Testi su tela

Lucia Giromella

Locanda Almayer – Bianco. Il vuoto solitario nella sua incommensurabilità dell’essere senza confini
Incisioni su plexiglass e Tecnica mista su tela

Nicole Amodio

Dalla forza alla privazione [Dalle rive agli abissi]
Illustrazioni su tela

Simona Lombardi

Cosa c’è un po’ più in là
Tecnica mista su tela

Sara Pierotti

Cielo – mare
Installazione polimaterica

Arti performative – I protagonisti

Giovanni Berretta, corpo e voce narrante e Nicola Pinelli, musica elettronica
Un po’ di luna, addosso. Rimase sveglio per ore, dopo il tramonto. L’ultimo tempo innocente di tutta una vita

Jonathan Lazzini, voce e Rita Maggiani, flauto. Plasson, un catalogo

Riccardo Muzio, voce e Cecilia Colombani, violino L’Abisso. Ed il buio del cocito

Toni Garbini in collaborazione con Marco Merino ed Erman Pasqualetti Teatro Ocra Nell’oceano della traduzione. Live texting performance per voce, google translator e musica elettronica

Mariella Melani, corpo e voce narrante e Jacopo Perlini, chitarra A saperlo danzare farebbe meno male

Jonathan Lazzini, voce – Stefania Nardi, pianoforte – Sara Pierotti, pittura. La settima stanza con installazione performance. Dire il mare

Arti Musicali – I protagonisti

Felicita Brusoni, soprano e Damiano Mainenti, elettronica. Io sono orma, eco, risposta. Il tempo immobile

Jacopo Simoncini, composizione e quartetto vocale, violoncello e percussioni Maricanti: Cristina Alioto, Mariella Melani, Anna Menchinelli, Tiziana Fosella. Ritratto di mare

Gianluca Cremona, composizione e Ensemble di Musica Contemporanea della Spezia: KouKou Ge, flauto – Luca Bianchi, clarinetto – Michela Puca, violino – Nicolò Zappavigna, violoncello Ballata. Trittico marino

Mauro Avanzini, composizione e sassofono e Cristina Alioto, voce. Attraverso il terzo quadro bianco

Installazioni Site Specific – I protagonisti

Installazione sonora di Emiliano Bagnato, con il supporto tecnico di David Campanini. Naufragi di sogno

Installazione video di Nicolò Puppo, a cura di Orianna Fregosi. Nuove Rotte Umane