Sono, quindi suono!

L’intenzione della nostra Scuola è quella di contribuire a migliorare la qualità della vita e delle relazioni, attraverso la MUSICA. Essa è un privilegio al quale nessuno dovrebbe rinunciare; per questo sentiamo la necessità di trovare la metodologia adeguata a far vivere la musica a tutti.

Riteniamo significativo che il luogo dove si svolga MUSICOTERAPIA sia una Scuola di Musica, più che in un ambulatorio logisticamente isolato, e che colui che entra nella sala di Musicoterapia incontri e comunichi con colui che entra nella “stanza del violino” piuttosto che nella  “stanza del basso elettrico”.
Tra gli allievi dell’Accademia,  ci sono molti momenti di ascolto  e di condivisione , spesso anche gesti di aiuto e di sostegno. L’Accademia “A.Bianchi” è un luogo dove la MUSICA non è intesa solo come l’apprendimento di una buona tecnica per poter eseguire bene un brano musicale o un concerto , ma un luogo dove la MUSICA è intesa anche come LINGUAGGIO, il più vasto e potente MEZZO DI COMUNICAZIONE.

            Nel Laboratorio di MUSICOTERAPIA:
SI SUONANO STRUMENTI (strumenti Orff, Pianoforte, Chitarra) spostando l’attenzione soprattutto sulle variazioni espressive;
SI USA LA VOCE con sperimentazione, ma anche con l’aiuto ritmico (se è utile affiancare un percorso a chi sta svolgendo logopedia);
CI SI MUOVE stimolati dall’ascolto di buona musica, scelta fra ogni  genere musicale, e il corpo usa la sua massima espressività al massimo delle proprie possibilità;
SI IMPARA AD ASCOLTARE e riconoscere i parametri musicali, ma soprattutto si impara ad ascoltare se stessi e colui che abbiamo vicino;
SI POSSONO ESPRIMERE LE PROPRIE EMOZIONI davanti a qualcuno e insieme a qualcuno aumentare la stima di sé, stimolare la sperimentazione, la curiosità e l’apertura, liberare tensioni e blocchi, favorire lo scambio, il confronto, il rispetto e l’apprendimento di nuovi comportamenti.

LA MUSICA esprime le emozioni meglio delle parole, per questo, se è utile a tutti avvalersi di essa per sbloccare tensioni, è forse indispensabile nei vari casi in cui una persona non può comunicare (o non completamente) attraverso il linguaggio verbale. L’approccio musicale, in questo modo, considera l’individuo in senso olistico ed agisce positivamente sul piano motorio, cognitivo e relazionale.

Laboratorio di Musicoterapia, a cura di Giovanna Rossi

musicoterapista, diplomata presso la scuola A.P.I.M. di Genova