Emiliano Bagnato

Emiliano Bagnato è un compositore, musicista e sound designer. Crea installazioni sonore, scrive musica per video e performances; suona chitarra, chitarra fretless e sintetizzatori.

Durante l’adolescenza fonda il gruppo alternativo Libertad, il quale ottiene riconoscimenti a livello nazionale.

Nel 2014 suona la chitarra nel brano Halloween Party di Luca Benedetto, incluso nella ost de Il Ragazzo Invisibile del premio Oscar Gabriele Salvatores. Nel 2016 pubblica “Cerchi nell’Acqua”, album prodotto e registrato con David Campanini.

Progressivamente si avvicina alle tecniche di sintesi e computer music complici due progetti in cui è coinvolto: Emistènico (con Nicola Tognoni, attore, e Stefano Lanzardo, fotografo), basato sull’interazione tra le arti sceniche; Fernweh, un progetto musicale con all’attivo un disco (Fernweh, 2018), un tour europeo e numerosi lavori con lo studio di visual design Karmachina tra cui Trìptiko, un concerto multimediale ispirato alle opere di Bosch e eseguito a Oviedo nell’ambito dei Princess Of Asturias Awards, in occasione della premiazione del Museo del Prado.

Dal 2017 realizza installazioni sonore, curate da Andrea Zanetti (Yab): Streams (mostra Stoner. Landing Pages, 2020) Melodia Armonia Ritmo Timbro (mostra Compagni! Declinazioni Contemporanee) e, la serie, Scenari Sonori. Il Primo Scenario viene selezionato per la mostra IN VITRØ, parte del programma di Matera 2019 Capitale Europea della Cultura.

Emiliano Bagnato ha un diploma presso Lizard Accademie in chitarra moderna ed ha partecipato ai workshop Soundscapes (con Jochen Arbeit — Einstürzende Neubauten — e Jacopo Benassi) e Cog In The Machine (con Morgan e Raffaele Stefani).

Svolge attività didattica a La Spezia presso Rock Tribe e Accademia Musicale Andrea Bianchi.