Progetti per le scuole

Laboratorio di formazione per le insegnanti

 

CORSO di FORMAZIONE MUSICALE per DOCENTI della SCUOLA dell’INFANZIA e

della SCUOLA PRIMARIA

Obiettivi e motivazioni
Fornire le basi teoriche e soprattutto pratiche ai docenti della scuola primaria affinché nella attuale realtà scolastica possano con tranquillità e competenze poter svolgere Educazione al Suono e alla Musica, anche senza aver necessariamente frequentato il Conservatorio.
La nostra motivazione è quella di far conoscere a più docenti possibili come sia possibile far apprendere ai bambini il linguaggio musicale come lo si fa con il linguaggio parlato , cioè partendo dalla pratica, dalla sperimentazione e dalla ripetizione.
Utenza
Il corso è rivolto a tutti i Docenti della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria che sentono l’esigenza o il desiderio di ampliare la conoscenza musicale, anche per tutti coloro che devono iniziare da zero, e si aprirà con un numero che va dai 12 ai 30 partecipanti.
Luogo calendario e organizzazione
Gli operatori dell’Accademia svolgeranno i laboratori nella sede della stessa, presso il Liceo Parentucelli di Sarzana o in altro luogo adatto e consono alla migliore realizzazione dei laboratori stessi.
I Laboratori di formazione saranno tenuti da due insegnanti diversi, specializzati nelle più importanti didattiche musicali: Rossi Giovanna che svilupperà principalmente gli aspetti del “gioco creativo” in ambito musicale per chi non ha preso parte ai laboratori dell’a.s.2011/2012, e principalmente rivolto alle/agli Insegnanti di Scuola dell’Infanzia e Primaria, primo ciclo;
Arena Maurizio presenterà il metodo Kodaly per la lettura e scrittura musicale per chi ha già preso parte ai laboratori dell’a.s. 2011/2012, e principalmente rivolto alle/agli Insegnanti di Scuola Primaria, secondo ciclo.
Sarà consegnato materiale di approfondimento a tutti i partecipanti.

Dettagli
A – Laboratorio di formazione per gli insegnanti della Scuola dell’Infanzia e Primaria (primo ciclo)
“Gioco cooperativo – musicale – creativo” DOCENTE:Rossi Giovanna

NUMERO DI INCONTRI: 3 incontri di un’ora e mezza ciascuno

Durante l’infanzia l’incontro con il mondo musicale è un momento magico, giocoso e creativo.
Pertanto, durante le attività si utilizzano, correlatamente, materiali e accessori vari, sia per migliorare la qualità delle esperienze ludiche, sia per sviluppare maggiormente la creatività e l’espressività di ognuno.
Il gioco musicale creativo aiuta i bambini a conoscere il proprio corpo, con le sue potenzialità e limiti; migliora la coordinazione motoria, la concentrazione e la percezione dello spazio intorno a sè.
Inoltre esso offre molteplici esperienze per interagire con gli altri, anche attraverso canali non convenzionali e non verbali: anche i più timidi, o coloro che non possono o non vogliono comunicare attraverso la parola, sono totalmente integrati nel gruppo e tutti relazionano con tutti.
Come ogni altro tipo di gioco strutturato, anche il gioco musicale ha chiare consegne, che da un lato servono da “contenitore affettivo”, dall’altro insegnano anche ad accettare i tempi e le regole dati, necessari per una serena convivenza nel gruppo scuola e fuori.
Ogni attività ludica musicale termina con un’attività di rilassamento, per dare al corpo il tempo di memorizzare l’esperienza.

B – Laboratorio di formazione per gli insegnanti della Scuola Primaria
“Teoria, lettura e scrittura della musica secondo il metodo Kodaly” DOCENTE: Arena Maurizio

NUMERO DI INCONTRI: 3 incontri di un’ora e mezza ciascuno
Il corso, basato principalmente sul “Concetto Kodaly”, si propone di fornire gli elementi essenziali per poter leggere e scrivere la musica.
Teoria, lettura e scrittura procederanno parallelamente attraverso appositi esercizi, scelti a seconda dell’occasione, dalla letteratura musicale e non dai tradizionali libri di solfeggio parlato.
Argomenti:
– lettura ritmica e dettato ritmico
– lettura melodica (cantato) e dettato melodico
– cenni sull’ uso della Solmisazione o “do mobile” con riferimento alla Notazione fissa

MUSICA NELLA SCUOLA – MUSICA PER LA SCUOLA

Attività musicali, laboratori, percorsi didattici sugli strumenti musicali, attività corale, progetti annuali

Scuola dell’Infanzia – Scuola Primaria

Le attività vengono presentate in questo documento suddivise a seconda dell’ordine scolastico. E’ auspicabile che, per lo svolgimento delle attività proposte, la Scuola interessata metta a disposizione spazi ed attrezzature adeguate (da verificare di volta in volta con le Responsabili delle proposte).

Le Attività musicali, i Laboratori, i Percorsi didattici sugli strumenti musicali vengono proposti durante l’anno scolastico in orario curricolare, per un periodo circoscritto (due/tre mensilità) previo accordo preso con gli/le Insegnanti delle classi interessate.

Per il Progetto annuale Progetto CORO, e per il Progetto Avviamento strumentale, che invece vengono proposti in orario extra-curricolare, si richiede la stipula di una specifica convenzione con le Scuole interessate, che consente la proposta di costi particolarmente agevolati per i bambini/ragazzi che vi prenderanno parte.

SCUOLA dell’INFANZIA
Laboratori di propedeutica musicale (orario curricolare)

Sono tenute da Esperti qualificati dell’Accademia Musicale “A.Bianchi” e si pongono come obiettivi l’esplorazione, la produzione e l’ascolto, affinchè il bambino possa esprimersi con i suoni e stabilire relazioni sonore con gli altri.
Gli incontri si rivolgono a gruppi di circa dieci bambini preferibilmente della stessa fascia d’età.
L’Esperto concorda con gli Insegnanti delle classi/sezioni coinvolte gli itinerari di lavoro, tra i quali si suggeriscono:

– Scoperta della propria immagine sonora
– Esplorazione dell’ambiente sonoro
– Uso dei suoni prodotti dalla voce e dal corpo
– Utilizzo di strumenti musicali adatti al bambino
– Apprendimento di melodie adatte all’estensione vocale dei bambini
– Sonorizzazione di fiabe e racconti
– Attività ritmico-motorie
– Forme elementari e ludiche di rappresentazione dei suoni

• MusicaYoga pratiche di rilassamento, di espressione e improvvisazione con il corpo

L’attività prevede dagli otto ai dieci incontri della durata di 45 / 60 minuti, in orario curricolare.
Ogni incontro si svolge in collaborazione con l’Insegnante della classe/sezione.
E’ auspicabile che la Scuola metta a disposizione uno spazio adeguato ad attività di movimento, strumentario didattico di base, riproduttore audio (cassetta e lettore CD).

LABORATORI di PROPEDEUTICA MUSICALE nelle SCUOLE DELL’INFANZIA e PRIMARIE
E’ dall’anno 1992 che l’Associazione Amici della Musica propone e realizza Laboratori di Propedeutica musicale nelle Scuole dell’Infanzia e Primarie di Sarzana e della Vallata del Magra.
Anni di attività di divulgazione del linguaggio “Musica”, anni di collaborazione con gli/le Insegnanti delle Scuole, anni che hanno visto svilupparsi percorsi e progetti didattico-musicali allo scopo di fornire ai giovani alunni gli elementi base di un linguaggio che li vede partecipi attivi dell’ascoltare, accompagnare, fare, suonare, sentire, cantare, conoscere, giocare, muovere, improvvisare, fruire, inventare, creare….la Musica, nei suoi diversi e svariati aspetti.
Molte le Scuole che negli anni hanno aderito ai Progetti didattico-musicali che gli Amici della Musica, attraverso i suoi collaboratori, hanno presentato e attuato: nelle primarie di Sarzana (capoluogo-Bradia-S.Caterina-Nave-S.Lazzaro-Ghiaia-Sarzanello), di Castelnuovo Magra (Canale-Palvotrisia), di S.Stefano Magra (capoluogo-Madonnetta-Belaso), di Fosdinovo (capoluogo-Caniparola) e nell’Infanzia: a Sarzana (Lalli-Mattazzoni-Spina-Marinella-S.Luisa-Sarzanello), Fosdinovo (Palazzina-Caniparola), S.Stefano Magra (Belaso).
Attraverso questi momenti di scambio e condivisione con i Bambini e la Musica, ci piace pensare di aver contribuito e di contribuire, almeno in parte, a sviluppare in loro il desiderio di approfondire la conoscenza di questo linguaggio, una possibilità in più di conoscere le proprie potenzialità espressive e creative, quindi, una possibilità in più di conoscere meglio se stessi, le proprie sensazioni, le proprie emozioni, il proprio modo di esprimersi, e che si sia fornito loro una “chiave” in più di comprensione del reale e una possibilità in più di interagire con esso.

SCUOLA PRIMARIA

1. Laboratori musicali (orario curricolare)
La proposta didattico-musicale si articola in diversi Laboratori, ciascuno dedicato ad un tema in particolare: le metodologie utilizzate renderanno applicabile uno stesso progetto anche a diversi ordini di classi. Si auspica, comunque, una proficua collaborazione e scambio di idee con i Docenti stessi delle varie Scuole, sì da creare una migliore sinergia laboratoriale all’interno delle singole programmazioni scolastiche.
Ogni progetto prevede il coinvolgimento attivo degli alunni attraverso svariate attività, alcune delle quali saranno privilegiate in base al tema trattato, e proprie dell’ampio spettro sonoro-musicale:
educazione dell’orecchio, della voce, del senso ritmico, della capacità di ascolto e concentrazione, della creatività musicale, della capacità di interpretazione, di manualità, di ascolto-riproduzione-elaborazione di strutture parlate-ritmate-cantate, produzione ed invenzione di ritmi, suoni, melodie, movimenti, rielaborazioni corporee, grafico-pittoriche, simboliche, verbali…di suoni, rumori, melodie, ecc…
Laboratori proposti:
• All’ombra della papaia vocalità con i canti etnici
• La fabbrica dei suoni costruzione di strumentario
• Il Castello misterioso introduzione al linguaggio musicale
• Flautissimamente…laboratorio di Flauto dolce
• Fantasia con il corpo la danza come strumento musicale
• Intercultura e Musica la musica nelle culture extraeuropee
L’attività prevede dagli otto ai dieci incontri della durata di 60 minuti, in orario curricolare. Ogni incontro si svolge in collaborazione con l’Insegnante della classe/sezione.
E’ auspicabile che la Scuola metta a disposizione uno spazio adeguato ad attività di movimento, strumentario didattico di base, riproduttore audio (cassetta e lettore CD).

2. Percorsi didattici (orario curricolare)
Si tratta di incontri, della durata di un’ora, che offrono ai bambini l’opportunità di conoscere il mondo degli strumenti musicali e l’uso della voce.
Sono rivolti al gruppo classe e si propongono in orario curricolare.
– Gli strumenti musicali: le corde chitarra, violino, viola, violoncello, arpa…
– Gli strumenti musicali: i fiati flauto dolce e traverso, clarinetto, saxofono, tromba, corno…
– Gli strumenti musicali le percussioni etniche, classiche, moderne…
– Gli strumenti musicali: la voce canto etnico, popolare, moderno…

3. Progetto “Avviamento strumentale” (orario extra-curricolare con convenzione)
Una speciale convenzione da stipulare con la Scuola interessata, consentirà ai bambini che lo desidereranno, di prender parte al Progetto di seguito specificato, in orario extra-curricolare, a costi particolarmente agevolati, da seguirsi presso le sedi dell’Accademia “Bianchi”.
Il progetto di avviamento strumentale si rivolge a tutti quei bambini che intendono avvicinarsi allo studio di uno strumento in maniera graduale e consapevole.
Gli incontri prevedono la partecipazione di quattro bambini in un’ora, una volta alla settimana, per la durata di due mesi, presso le sedi dell’Accademia, con gli Insegnanti della stessa Accademia.
Gli strumenti che i bambini possono scegliere sono gli stessi proposti nei Percorsi didattici (vd.proposta2)
Passato questo periodo iniziale, in cui sono previste attività rivolte alla conoscenza e padronanza della lettura ritmica e della notazione e incontri con le varie classi di strumento, segue la scelta – da parte di ogni bambino – dello strumento a lui più congeniale tra quelli proposti e il proseguo degli incontri nelle formule orarie e di costo proprie dell’Accademia.

4. Progetto annuale (orario extra-curricolare con convenzione)
Una speciale convenzione da stipulare con la Scuola interessata, consentirà ai bambini che lo desidereranno, di prender parte al Progetto di seguito specificato, in orario extra-curricolare con cadenza settimanale per tutto l’anno scolastico, a costi particolarmente agevolati, da seguirsi presso le sedi dell’Accademia “Bianchi”.
Progetto CORO
Docenti: Prof.ssa Cristina Alioto , Prof. Maurizio Arena

– Consapevolezza posturale
– Rilassamento muscolare
– Sviluppo dell’ascolto attivo rispetto ai suoni
– Sviluppo dell’attenzione condivisa
– Miglioramento dell’intonazione e della produzione vocale

La proposta di questo progetto si inserisce all’interno del laboratorio complementare dell’Accademia e sarà tenuto da due docenti: Cristina Alioto, che curerà la parte più propriamente dedicata ai giochi vocali e di repertorio; Maurizio Arena, che integrerà con attività ritmiche e di intonazione (relativamente ai canti proposti). I due docenti si alterneranno di settimana in settimana.
Gli incontri (come tutti i laboratori complementari e collettivi dell’Accademia) si svolgeranno il venerdì, dalle ore 17.30 alle ore 18.30 presso i locali del Liceo Parentucelli.

I bambini che aderiranno al Progetto CORO, potranno naturalmente confluire nelle attività ed iniziative organizzate dall’Accademia “Bianchi”, prendendo parte agli appuntamenti finali della stessa.

CONCORSO NAZIONALE di COMPOSIZIONE di MUSICA PER L’INFANZIA “MUSICA e FIABA”
Ricordiamo qui anche questa importante iniziativa realizzata negli anni 2003 e 2004, dedicata alla creazione di un repertorio di musiche per l’Infanzia che potessero esser eseguite da giovani musicisti e avvicinare i bambini all’ascolto della Musica attraverso un repertorio loro congeniale. Doppia quindi la finalità del concorso: da un lato contribuire alla creazione di brani (testo e musica) in forma libera (pezzo unico, suite di brani, aforismi, forme cicliche, ecc.) originali per voce recitante e/o cantata e organico da camera, da un minimo di tre a un massimo di otto strumenti. Dall’altro, creare materiale di ascolto dedicata alla fascia d’età dei più giovani.
Nelle due edizioni consecutive realizzate, l’Associazione ha ricevuto numerose interessantissime composizioni, provenienti da tutta Italia, e ha visto l’esecuzione in prima assoluta delle composizioni vincitrici, nell’ambito della Rassegna estiva “Musica e Fiaba” nel Chiostro di San Francesco a Sarzana.

SPETTACOLI di DRAMMATIZZAZIONE MUSICALE
La donna serpente – Alì Babà – L’uccello di fuoco
Così come pure vogliamo ricordare questi importanti lavori di drammatizzazione musicale realizzati rispettivamente negli anni 1996 – 1998 – 2000, con gli alunni dei corsi di Propedeutica, Laboratorio e Musica di assieme dell’Accademia stessa.
Gli spettacoli, tratti dai testi illustrati di Emanuele Luzzati (in rima), presentati al Castello Malaspina di Fosdinovo e al Teatro degli Impavidi di Sarzana, comprendevano parti recitate e narrate, parti ritmiche, canti e musiche originali, realizzate sul palco dai giovani allievi di musica d’assieme. Le famiglie erano coinvolte nella realizzazione delle scenografie e dei costumi dei giovanissimi interpreti (corso di Propedeutica).
Bellissime e divertenti esperienze creative, esempi di lavoro di conoscenza e approfondimento di elementi propri del linguaggio musicale attraverso attività ludiche!