Curvatura Liceo “Parentucelli”

<<La Musica comprende l’insieme delle arti
alle quali presiedono le Muse. Essa
racchiude tutto quello che è necessario
all’educazione dello spirito>>

Platone

La curvatura musicale al Liceo classico Tommaso Parentucelli

 

L’attuazione di un curricolo di Musica all’interno del Liceo classico, nasce dalla considerazione della Musica quale parte organica dell’evoluzione culturale e sociale di ogni singolo individuo.
La Musica viene affrontata come disciplina inserita nel contesto storico, studiata attraverso l’ascolto e l’analisi di brani musicali di diversi generi e repertori, e soprattutto, con esercitazioni musicali.

La finalità è quella di offrire ai giovani studenti una ulteriore possibilità di conoscenza ed espressione di sé, razionale ed emotiva. Chi frequenta oggi la Scuola cresce in un mondo fortemente influenzato dalla presenza della Musica come veicolo di comunicazione, ma spesso, non avendo gli strumenti adatti per la codifica, ne subisce sia il linguaggio sia il messaggio.
Il percorso musicale, per lo studente:
– consente di accedere direttamente all’universo dei simboli, significati e categorie che fondono il linguaggio musicale e che i repertori strumentali portano con sé;
– pone le basi per lo sviluppo di capacità di valutazioni critico-estetiche e musicologiche su fatti, opere, eventi, repertori sia storici che contemporanei, favorendo l’ascolto consapevole;
– permette autonome elaborazioni del materiale sonoro (improvvisazione-composizione), sviluppando la dimensione creativa.

La curvatura musicale si sviluppa in tre momenti/aree, così proposte:
– culturale musicale generale: un’ora – in 5^ora – classe intera o parte di essa
– studio di uno strumento musicale: un’ora in coppia o tre studenti in un’ora – in 6^ora
– musica d’assieme: un’ora/un’ora e mezza – in rientro pomeridiano – classe intera o parte di essa

Principio guida della curvatura è il “fare musica”, nella sua accezione più completa, che coinvolge sia il percorso individuale sia, in particolare, l’attività di musica d’assieme, vero momento di indubbia valenza formativa, in quanto promuove l’integrazione di diverse componenti: quella logica, quella percettivo-motoria e quella affettivo-sociale. Il “fare musica insieme” diventa un importante laboratorio di socializzazione e di convivenza civile, perché la bontà della riuscita finale è legata alla positiva partecipazione di tutti e all’armonizzazione delle diverse competenze, grandi o piccole che siano.

La curvatura, attivata al Liceo classico “T.Parentucelli” di Sarzana dall’a.s.2015/2016, si avvale della collaborazione dell’Accademia Musicale “A.Bianchi”, che sceglie i Docenti e, insieme alla Scuola, organizza la didattica del corso.

La speciale convenzione che l’Accademia “Bianchi” ha con il Conservatorio di Musica “Giacomo Puccini” di La Spezia, consentirà, a coloro che lo desidereranno, di seguire il percorso di studi pre-accademici e prepararsi alla successiva ammissione ai corsi accademici di durata triennale per il conseguimento della laurea di primo livello.

            Sono previste uscite per andare ad ascoltare e vedere spettacoli (concerti, opere, balletti, prosa, ecc.) così come sono organizzati momenti musicali di fine anno (solisti, ensemble, orchestra), che potranno anche costituire (nel tempo) occasione di scambi musicali in altre località e/o di partecipazione a rassegne musicali regionali ed extra-regionali.

            La proposta della curvatura musicale presso il Liceo classico e scientifico  “T. Parentucelli” di Sarzana, volta a fornire ai propri studenti una solida formazione liceale di tipo umanistico, oltre ad un qualificato livello di competenza musicale ed esecutiva, rappresenta una opportunità straordinaria per tutti quei giovani che provengono dalle scuole medie ad indirizzo musicale, da un percorso di studio strumentale effettuato privatamente o presso una qualificata Scuola di Musica, o semplicemente per tutti coloro che vogliono avvicinarsi da questo momento allo studio di uno strumento e alla Musica in maniera approfondita.